La ” Bûche de Noël “

                              Che cos’è

La ” Bûche de Noël ” , chiamato in italiano ” Tronchetto di  Natale “, è un dolce natalizio a forma di tronco ricoperto di cioccolato o crema di caffè e glassa e riempito di marmellatadiffuso principalmente in Francia e negli altri Paesi francofoni e che ricorda la tradizione del  Ceppo di Natale, un grosso tronco di legno. La ricetta è stata inventata da un pasticciere nel 1945.

                             La storia

Il dolce si rifà alla tradizione del Ceppo di Natale. La leggenda narra che la Vigilia di Natale il capofamiglia bruciava un tronco di legno nel caminodoveva continuare a bruciare fino all’Epifania. Ai resti – che andavano conservati – erano attribuite proprietà magiche e propiziatorie. 

             Dalla Tradizione al Dolce

Sono i francesi, nel 1945, a tradurre questa tradizione in un dessert portatore del significato simbolico, il dolce è noto con il nome francese ” Bûche de Noël “. Dal secondo dopo guerra nei paesi francofoni il ceppo di legno viene sostituito dal dolce a forma di legno, ricoperto di cioccolato o crema di caffè e glassa e riempito tradizionalmente da marmellata: segno del cambio dei tempi.

Il ” Bûche de Noël “ (o ” Tronchetto di Natale “): le ricette

Non c’è ” Bûche de Noël  senza pasta biscotto (o pasta biscuit): una morbida base che cuoce in pochi minuti, aromatizzata a volte al cacao, grazie al fatto di essere sottile ed elastica si presta ad essere arrotolata (trucco della nonna per fare meno fatica: appena la sfornate, mettetela ” in forma ” arrotolata e avvolta in un  canovaccio pulito leggermente umido; al momento di arrotolala, dopo averla farcita, aiutatevi sempre con un canovaccio pulito e umido). La tradizione vuole che il ripieno sia a base di marmellata, è più frequente trovare delle farciture ricche e corpose: creme e ganache al cacao, cioccolato o caffè. Non può mancare la copertura: panna montata al cioccolato o ganache al cioccolato, decorato con striature che ricordano le venature del legno. Le varianti sono innumerevoli: si va da quelle salate – con salmone e formaggio spalmabile, con prosciutto cotto e stracchino, tonno e robiola (che non avrà una copertura scura, ma chiara a base di formaggio morbido), alle derive dolci: con crema di nocciole e cacao, al cioccolato bianco, aromatizzati con cocco o arancia oppure mandarino, al rum. La ricetta di base per preparare la ” Buche de Noël ” (o ” Tronchetto di Natale “) è questa (che la troverete qui sotto tra poco).

” Bûche de Noël “: ricetta e ingredienti

                                      Presentazione

La ” Bûche de Noël ” (o ” Tronchetto di Natale “) è goloso e raffinato ed è un dolce perfetto per le feste, il re delle Torte di Natale per eccellenza. A Natale lasciatevi tentare da un dolce sfizioso e tradizionale che arricchirà le vostre tavole delle feste… anche il ” Red Velvet ” (altra versione di questo dolce tradizionale)!

                      Ingredienti per la pasta biscotto                        

. Sale fino 1 pizzico                       . Farina 00 100 g.                          . Uova medie 5

. Zucchero 140 g.                           . Miele 10 g.                                     . Baccello di vaniglia 1

                                           Per la crema ganache

. Panna fresca liquida 300 g.                                            . Cioccolato fondente 300 g.

                                                   Per decorare

. Cioccolato fondente 250 g.

                                     Preparazione

Come preparare la ” Bûche de Noël ” (o ” Tronchetto di Natale “)

Per preparare la pasta biscotto iniziate dividendo i tuorli (dovranno pesare circa 100 g.) dagli albumi (dovranno pesare circa 150 g.). Sbattete i tuorli per almeno 10 minuti assieme a 90 g. di zucchero, al miele e alla vaniglia fino a che non diventano chiari e molto spumosi. Montate gli albumi a neve non troppo ferma assieme al restante zucchero; quindi unite i due composti con una spatola senza smontarli. Aggiungete la farina setacciata molto delicatamente e amalgamate con una spatola. Stendete l’impasto su un foglio di carta da forno, posto su una leccarda da forno delle dimensioni di 45 x 37 cm.; livellatelo con una spatola piatta e liscia fino a raggiungere lo spessore di 1 cm. Infornate in forno statico già caldo a 220º per 6-7 minuti (non di più); la superficie del dolce deve diventare appena dorata e non dovrete mai aprire il forno che tratterrà al suo interno l’umidità. Estraete la pasta biscotto dal forno, toglietela immediatamente dalla teglia, poggiandola con tutta la carta da forno su un piano. Spolverizzate la superficie della pasta biscotto con dello zucchero semolato, in modo che non si appiccichi, e sigillatela con della pellicola, ripiegandola anche sotto i lati. In questo modo la pasta biscotto raffreddandosi tratterrà al suo interno tutta l’umidità che servirà a renderla elastica e l’aiuterà a piegarsi senza creparsi. Preparate intanto la ganache: tritate il cioccolato fondente, ponete sul fuoco un pentolino con la panna.  Quando la panna avrà sfiorato il bollore, spegnete e versate il cioccolato tritato, mescolando con le fruste per scioglierlo completamente. Una volta che il cioccolato si sarà sciolto, trasferite il composto in una ciotola contenente del ghiaccio; iniziate a montare con uno sbattitore elettrico (potete coprire in parte il recipiente con la pellicola trasparente per evitare gli schizzi). Lavorate la ganache per 10-15 minuti fino a quando sarà ben montata. Quando la pasta biscotto sarà fredda togliete la pellicola, farcitela con metà della ganache montata lasciando 2 cm. di bordo.                                        Arrotolate la pasta biscotto delicatamente, avvolgetela nella pellicola, ponete il rotolo a rassodare per 1 ora circa insieme alla ganache avanzata. Intanto occupatevi della decorazione: in un pentolino per bagnomaria (o nel microonde) sciogliete il cioccolato fondente;  una volta sciolto trasferitelo su carta da forno poggiato sopra un vassoio o piano di lavoro, con l’aiuto di una spatola distribuite uniformemente il cioccolato e fatelo raffreddare, dovrete ottenere una grande lastra sottile, fatela raffreddare e indurire, poi tagliatela a strisce; da ciascuna ricavate della sfogliette grossolane, spezzando con le mani il cioccolato. Riprendete il rotolo farcito e spalmate su tutta la superficie la crema ganache avanzata, per finire adagiate sulla ganache le sfogliette una vicina all’altra per ricreare l’effetto del tronco. La vostra ” Bûche de Noël “ (o ” Tronchetto di Natale “) è pronto per essere gustato!

                                   Conservazione

Conservate la ” Bûche de Noël ” (o ” Tronchetto di Natale “) in frigorifero per un paio di giorni. Potete congelarlo senza decorazione.

                                       Consiglio

Per farcire la bûche potete anche usare una crema pasticciera, in questo caso per rendere la crema compatta e soda aggiungete della gelatina in fogli.

                                       Curiosità

Secondo l’antica tradizione, il ceppo veniva estratto dalla parte più grossa dell’albero e conservato nella legnaia in attesa della ” Vigilia di Natale “, momento in cui veniva posto nel camino dal capofamiglia con la funzione di riscaldare simbolicamente il bambino Gesù. Il ceppo doveva andare fino a Capodanno. 

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.