27 gennaio: per non dimenticare!

Il 25 gennaio le classi quinte, sez. A e sez. B, del plesso Castillo hanno partecipato a un incontro con le socie dell’Associazione culturale P.E.N.E.L.O.P.E., Pia Orsini e Laura Mingione, per  un approfondimento storico sulla Shoah.  Quest’anno  è stata presa in esame la figura di una donna straordinaria, Irena Sendler, l’infermiera polacca che salvò da morte certa ben 2500 bambini del ghetto di Varsavia, nascondendoli nel suo furgone e affidandoli a famiglie e religiosi cattolici che se ne presero cura. A fine guerra Irena consegnò a un comitato ebraico l’elenco con i nomi dei bambini, che aveva nascosto in barattoli sotto terra nel suo giardino, per rintracciarli e ricongiungerli ai pochi familiari sopravvissuti alle persecuzioni razziali, alla crudeltà  della guerra e dei  lager. Irena, che ha dato prova di profonda umanità ed eccezionale coraggio, ha consentito  di capire maggiormente l’Olocausto  e  di riflettere su una delle pagine più dolorose della storia, che ha avuto le sue vittime anche nel nostro paese. Grande e significativa è stata la  partecipazione dei bambini  che hanno  manifestato interesse e anche un po’ di commozione.

«Ogni bambino salvato con il mio aiuto è la giustificazione della mia esistenza su questa terra, e non un titolo di gloria»  è l’insegnamento  di Irena  per  apprezzare la vita, la libertà e il rispetto come valori fondanti del vivere civile. Comprendere e non dimenticare perché ciò non accada mai più, per  adoprarsi a vivere in pace e nel rispetto di tutti.

Giornata della memoria

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.